Comunicazione e MarketingCreatività e InnovazioneIn evidenzaL'argomento del MesemarketingNews

Da oggi sui social la campagna #PersoneMaiuscole

10 commenti8953 visite
#PersoneMaiuscole

Nel nostro piccolo, abbiamo un grande sogno e abbiamo deciso di comunicarlo attraverso un “WebMob” pensato per i social.

La campagna di comunicazione di FiordiRisorse che ha come obbiettivo di far conoscere alcune delle Persone che lavorano dietro le quinte aiutando il nostro Gruppo a crescere e a proporre eventi e progetti e in contemporanea di far comprendere meglio “mettendoci la faccia”, che cosa facciamo.

“MettiamociLaFaccia” era il nome che avevamo pensato per questa campagna veicolata attraverso primi piani scattati magistralmente da Giulia Manelli, ma un nome simile abbiamo pensato non rendere giustizia a un Gruppo che cerca di “distinguersi e di differenziarsi”. Ci ha “messo la faccia”  la Camera di Commercio di Crotone, ci ha messo la faccia Piazza Italia per vendere i suoi vestiti, anche l’Università Bocconi ci ha recentemente messo la faccia a tutela della Comunità gay. E poi l’ACI, la Pubblica Amministrazione, l’Agenzia delle Entrate… Su Google sono circa 222.000 i risultati che vengono fuori con questo slogan

Mettiamoci la faccia

Per non dimenticare chi, prima di tutti, la faccia ce l’ha messa davvero.

Giovanni Rana

Dunque, avevamo bisogno di qualcosa di davvero diverso (ma  non troppo), che ci aiutasse a comunicare le “belle cose” che facciamo e facesse “girare” il nostro brand anche fra chi non ci conosce.

E siccome anche il nostro claim è cambiato da due anni a questa parte, trasformando quelle Persone al Centro (siamo stati i primi a raccontarlo, poi sono arrivate le Associazioni di Categoria e anche i dentisti!) in Persone Maiuscole, abbiamo deciso di farci riconoscere attraverso ciò che sentiamo di voler essere: Persone Maiuscole in cerca di altre Persone Maiuscole con cui condividere i nostri valori e i nostri progetti.

Noi speriamo che questa campagna ci rappresenti al meglio e rappresenti tutti coloro che sono vicini a FdR. Se così fosse, condivideteci e interagite con noi. Ci troverete su Facebook, Linkedin e su Twitter!

La campagna social è stata realizzata con il supporto di Patrizia Grandicelli e Andre Bellomo di BeeFree

Noi di FiordiRisorse
http://news.fiordirisorse.eu/chi-siamo/

10 Commenti

  1. Come non esser d’accordo? Bravi! Chi lavora dietro le quinte è prezioso quanto chi ci mette la faccia.. (e il Giovanni Rana è uno che l’ha capito e messo in luce). Ben vengano queste iniziative.. il successo del gruppo è la miglior soddisfazione per.. motivarsi a continuare. grazie di esserci..

  2. Seguo FdR fin dall’inizio e quasi subito ho capito che il livello di energia richiesto per seguirne le attività e i tantissimi progetti era superiore alle mie risorse, ormai pressoché esauste, e alle mie capacità organizzative. Mi limito quindi ad approvare (quasi sempre) e ad ammirare (spesso), facendo una sorta di “tappezzeria”, come quando si guardano gli altri ballare con desiderio e invidia, ma sappiamo che non ne siamo capaci e non vogliamo fare brutte figure.
    Ho visto nella galleria qualche volto noto, a partire dallo storico Osvaldo, e tanti volti nuovi. Buon lavoro a tutti voi e i miei complimenti alla comunità, per la sua capacità di rinnovarsi e di proporre a noi “passivi” sempre cose stimolanti e mai noiose!

  3. Sì, complimenti per la campagna, complimenti per il lavoro dietro le quinte e grazie per l’interessante percorso descritto nello scegliere il concept e la sua realizzazione visiva. Un solo appunto: è vero che non è stato usato il logoro concetto di metterci la faccia, ma alla fine la faccia ce l’avete messa, perché quello che appare sono le vostre (simpatiche) facce. La domanda è: e allora in cosa realmente questa campagna vi distingue? Solo nel pay off? Forse poteva valere la pena invece della faccia mettere una mano di ognuno, che rimanda al fare, una mano di ognuno in una posizione diversa dall’altro, che personalizza il soggetto e che magari simbolizza qualcosa, oppure gli occhi solamente, uno aperto ed uno chiuso, però, altrimenti sono cose già viste anche queste. Comunque, sono solo ipotesi ed idee, quello che fate va benissimo per una comunicazione eterogenea.

    1. Beh, in effetti le facce ce le abbiamo messe, hai ragione Roberto. Però usate non per esprimere quel concetto ma per testimoniare il fatto di “esserci” e voler condividere valori diversi nel nostro lavoro.
      Buoni i tuoi spunti. Perché non parlarne in occasione di un prossimo progetto?

  4. Qualcuno fin dalla fondazione, qualcuno nuovo arrivato ma subito attivo, qualcuno rientrato.

    Tutti parte di un solo gruppo “ben più ampio”……. Fior di Risorse.

  5. Un gran bel lavoro ! Complimenti a tutti voi che ci avete messo la faccia e a tutti quelli che come voi contribuiscono alla buona riuscita del gruppo di FdR. Dopo il mio coinvolgimento nel Muster di qualche anno fa, non ho mai smesso di seguirvi e lo farò ancora, perché da FdR c’è sempre qualcosa da imparare !

    Ops, complimenti anche per la campagna social!

Lascia un commento