News

E l’Abruzzo c'entra anche il TERZO!

4 commenti1764 visite

FdR Abruzzo è già al suo terzo incontro in meno di due mesi. E che incontro.
L’occasione era di quelle da cogliere al volo, avere al nostro stesso tavolo due effedierriani della prima ora: Gianni Cicogna (regional Umbria) e Domenico Piunti (uno dei fondatori di FdR Marche che da allora continua a spendersi per questo progetto, pur non volendo alcun ruolo “istituzionale”). Il clima della serata è stato lo stesso che si respira tra amici di lunga data che si ritrovano davanti ad un buon bicchiere di vino e si raccontano e condividono percorsi e progetti, con una naturalezza che solo in FdR si riesce a trovare. Il palpabile desiderio di “contaminarsi” e di scambiarsi idee ed esperienze è la vera ricchezza di questa community, dove ognuno si sente realmente libero di partecipare senza ruoli e schemi.
Una serata che nessuno avrebbe voluto finisse … a parte il gestore, ma questa so essere una costante degli incontri FdR!
Che dire ancora. Grazie a Gianni e Domenico. Grazie a tutti gli amici ritrovati e a quelli nuovi. Grazie ad FdR Abruzzo.

4 Commenti

  1. Sono veramente contento di essere riuscito a partecipare ieri sera. Ho la ferma intenzione di dare il mio modesto contributo all’organizzazione di un gruppo che ha solo bisogno di lanciarsi in un’iniziativa che dia l’abbrivio ad un itinerario sociale abruzzese. E’ già nata qualche idea che, mescolata a dell’ottimo Montepulciano, ha reso il nostro commiato pieno di “euforica” speranza per il prossimo futuro. Invito tutti a tenere le orecchie dritte perché presto avremo una riunione operativa!

  2. Cari Amici abruzzesi: siete dei veri GALANTUOMINI..
    Infatti, a parte la straordinaria battuta di OSVALDO sui baci perugina di due anni fa 🙁 (erano solo dell’anno scorso..), voi tutti e FILIPPO specialmente avete omesso il particolare di una “FLORESKINA” da me regalata che.. abbiamo scoperto essere un po’ USATA..
    C’erano infatti un paio di pagine già scritte.. ma a caval donato non si guarda in bocca, vero?
    E poi le Floreskine sono un po’ come il maiale: non si butta via nulla..!
    OK, ora torno serio.
    Vi ringrazio per la calorosa accoglienza e per la gioia che ho provato vedendo il vostro ENTUSIASMO molto promettente.
    Abbiamo parlato di come in Umbria è germogliato FdR, le prime cene organizzate dal primo REGIONAL SILVIA CARLONI che ha trasmesso il messaggio con entusiasmo e grinta; le difficoltà nel coinvolgere gli imprenditori, lo stupore di chi ha partecipato a qualche aperitivo, i contenuti sorprendenti di tanti confronti.
    =
    Ora è il momento dell’Abruzzo.
    =
    E da persone adulte guardiamo già ai prossimi incontri ed iniziative con CONCRETEZZA e pragmatismo: i valori di FdR vanno diffusi, coltivati, raccontati.
    Venerdì prossimo 25 Febbraio a Perugia faremo un aperitivo “rinforzato”, una sorta di KICK-OFF FdR per il 2011: l’invito per gli abruzzesi (ma anche marchigiani, toscani, emiliani) è lanciato.

    AVANTI COSI’

    Gianni

  3. Ho pochi minuti prima di partire per una delle ultime trasferte della mia attuale “missione” francese, ma voglio dedicare questi minuti a FdR ed Abruzzo.
    “Annettere” una Regione è operazione difficile, per un Gruppo che ne contava quattro (non 400!); ma FdR è capace di trasmettere energia e, come dire, trasformarel’ENTROPIA (e qui ci starebbe una battuta mitica di Paolo Vergnani!) in EMPATIA, voglia di fare, di partecipare, di confrontarsi.
    L’Abruzzo ha una tradizione di maniche rimboccate e di gente determinata che con i valori, le persone e gli stimoli di FdR farà una gran bella miscela, creativa, ricca, stimolante anche per la altre Regioni.

    Forza FdR d’Abruzzo!

    Cave canem,
    Giorgio

Lascia un commento