News

Quota PiùCINQUEMILA. Questo mese compiamo 5 anni. Di fiducia.

8 commenti487 visite

La foto è orrenda. I due soggetti indicati, Danzi & Battistini sembrano i presidenti di un’associazione di coltivatori diretti. Credo che sia più o meno quello che pensavano quella prima sera al Rossini, quando, non si sa da dove, si presentarono 100 persone per sentir parlare di FdR. Era il 2008.

Oggi nel Gruppo FdR in Linkedin abbiamo superato i 5000 iscritti. 2000 su twitter. Nessuna commemorazione, please.

Però scolpisco a caratteri cubitali la parola “FIDUCIA” se, al compimento dei primi 5 anni la prossima settimana, FdR è ancora qui, con il bagaglio di esperienze e con la credibilità che ci ha permesso di entrare nelle aziende e nelle Persone, dalla porta principale.

Ho un solo merito: avere avuto una strategia fin dall’inizio. Quella di filtrare gli accessi a FiordiRisorse a persone che avessero un’influenza decisionale in azienda e cercare di conoscerli di persona, chiedere a tutti di liberare i propri contatti creando una vera e propria logica di scambio e condivisione, posizionare i nostri incontri all’interno delle aziende, chiedere alle Persone di mettersi in gioco atraverso le proprie competenze, anzichè spammare pubblicità e post promozionali. E questo ci ha ripagato, proprio in termini di fiducia e credibilità.

Per il resto non ho capito niente. Ho fondato il Gruppo con un intento “professionale”, mi ritrovo oggi all’interno di una Business Community Manageriale. Catapultato.

Catapultato dall’energia di un gruppo sempre aperto di 60 geniali idealisti che pomposamente chiamiamo “la piattaforma”. Niente di più contro-indicato se penso alle provenienze, alle competenze e alle logiche talmente diverse che di “piatto” non ha nulla e di “forma” men che meno. Ma grazie alla voglia di scambiare, condividere ed arricchire, spesso anche solo nel tentativo di “incubare” in FdR idee e progetti che in azienda non era possibile far crescere, tutti insieme abbiamo creato una Community vera, di persone che si conoscono, si RI-conoscono, si trovano e si cercano.

Entrare nelle aziende è stata la sfida più folle. Non avere neanche una ragione sociale, ed essere percepiti come una vera e propria Associazione di Categoria.

Quasi una Società.

Grazie a questo Gruppo, abbiamo imparato a non porci limiti, anche quando le cose sembravano impossibili: contattare Mario Calabresi, stravolgere Ikea affinchè ci ospitasse dopo l’orario del negozio, e poi Nike, Indesit, Ducati… inventare il primo Master manageriale low-cost dentro le aziende, la Bussola dei Manager dove i competitors lavorano fianco a fianco per il bene di tutti, la Bussola del Lavoro nei Centri Commerciali mettendosi gratuitamente al servizio degli altri, le popolatissime feste d’estate, prima con quelli di Zzzoot! e poi con John Peter Sloan.., l’incontro con personaggi incredibili come Roberto Bonzio, Enzo Memoli, Paolo Vergnani & Nicola Grande… Linkedin Italia che ci nomina “best practice italiana”!

Insomma, davvero inimmaginabile che da quella serata in pizzeria con 6 persone contattatesi attraverso Linkedin e mai viste prima, si riuscisse a diventare in 5000, con una valigia di esperienze cosi incredibili per come ci siano riuscite. Ho una sola convinzione.

In un momento cosi critico: si può solo riuscire ed affermarsi, se si lavora con trasparenza e chiarezza fin dall’inizio. E se si ottiene la fiducia delle Persone, si incontreranno sempre Persone straordinarie disponibili a scommettere sul tuo progetto, arricchendolo e completandolo. Trasformandolo e migliorandolo. Grazie a tutti voi per la fiducia che avete regalato a FiordiRisorse. Grazie per averlo fatto diventare quello che è adesso. (Domani, chissà!)

8 Commenti

  1. Ho preso in corsa il treno “FiordiRisorse” e sono molto contenta di esserci salita. Per me la storia della sua fondazione è ancora un pò confusa (ah a proposito Osvaldo: complimenti per la foto, non è poi così orrenda;), ma mi basta aver conosciuto i 60 geniali idealisti della piatta forma, che confermo non essere assolutamente piatta! Per quanto riguarda la FIDUCIA penso sia stata e sia la chiave davvero di tutto. Una fiducia “diffusa” tra i membri del gruppo, fiducia delle aziende coinvolte e fiducia verso la consapevolezza di riuscire a realizzare progetti sempre nuovi, sempre più sfidanti, sempre più motivanti. Ho capito che qui si punta in alto: del rasto che c’è di male farlo? Lontana dal voler fare una commemorazione, questo vuole essere un semplice omaggio a un gruppo di persone che mi hanno letteralmente “riempito la vita” e poi per citare “gente giusta” vorrei anche aggiungere che: “The Best Has Yet To Come… Quindi tanti auguri FiorDiRisorse!

  2. Io conosco FdR da poco, direi 2 anni, ma l’aria buona l’ho respirata fin da subito. Posso solo ribadire i complimenti che sempre faccio: questa community è davvero un esempio di come bisognerebbe fare..e giustamente LinkedIn lo ha riconosciuto. Grande Osvaldo, grandi tutti. E sono sempre più felice ed onorato di esserci (nel mio piccolo).

  3. 5 Anni…………
    a me sembra ieri, porca boia !

    Ma da un colpo di genio possono derivare idee innovative, e da queste possono nascere a loro volta bellissime realtà, e Fdr è una di queste.

    Anzi, per dirla alla Melandri /Gastone Moschin di AMICI MIEI:
    – Cos’è il Genio?
    – È fantasia, intuizione, colpo d’occhio e velocità d’esecuzione.

    Bene, Fdr è proprio questo

    P.s: OSVALDO, O RIMUOVI QUELLA FOTO IMMEDIATAMENTE O TI QUERELO !!!!

  4. Orgoglioso di essere tra i 5000 filtrati.

    Posso dire di essere un FdRino della 2a ora (da inizio 2009) ed un piattaformaro della 1a ora (fin dal primo direttivo allargato del 2009).

    Bilancio ad oggi: un po’ di tempo sottratto ad altro; tante, tantissime soddisfazioni; ne cito quattro che ho vissuto e sentito di più: il team coaching di Cortefreda, l’evento con Roberto Bonzio (Italiani di Frontiera) a Firenze, la docenza al MUSTer sul Lean Manufacturing e l’evento con Sergio Nava a gennaio scorso.

    Progetti ed obiettivi: il team building di domani; nuovi interessanti eventi; una comunità che cresca, sì, ma soprattutto si arricchisca (quoto @Ilaria, un po’ più su). E magari, tra qualche anno, vedere le mie figlie nella seconda generazione di FdR!

    Buon FdR a tutti!
    Giorgio

    P.S. La foto non è male: Luca ha l’aspetto da presidente (da sempre)!

  5. 5 anni e non sentirli… Perchè FDR è in costante crescita, evoluzione, cambiamento. Miglioramento, mi permetto anche di dire: si affinano idee, progetti… Sempre con tante Persone.
    E ora che la “creatura” dai primi passi incerti si è fatta grandicella, e si muove ormai spedita sulle proprie gambe, non si può non pensare a quanto ancora crescerà, e a quanto bella diventerà “da grande”…

    Cosa che, viste le facce dei “padri”, non era poi così scontata 😀

    Che dire… Osvaldo e Luca, complimenti per la pupa!!! VI è venuta proprio bene!

  6. Osvaldo,
    quando si getta un seme non si sa mai come verrà la pianta.
    Poi quando la pianta cresce bisogna adeguarsi a ciò che si ha.
    C’è un’altro cinque da tenere in considerazione, ed è il 5 x 1000.
    Ormai FdR potrebbe essere già grande abbastanza per potervi accedere. Io sarei lieto di contribuire!
    Con Affetto
    Graziano

  7. Questi numeri, per quanto “rotondi” ed interessanti, sono solo la punta dell’iceberg del “magico mondo” di FdR 😉

    Da oltre tre anni ho scelto di vivere questa avventura a pieno, in prima linea. In prima linea quando c’è da rimboccarsi le maniche (per sistemare le sedie alla Festa d’Estate), quando ci sono da proporre le idee (teambuilding, eventi, ecc.), quando ci sono progetti importanti da varare (MUSTer, ecc.) e, lo ammetto, anche quando c’è da ridere e scherzare 😉

    Ottime le intuizioni di Osvaldo, Luca, Ilaria, Michela e degli altri “amici-fondatori-al-ristorante”, ciò che dà forza ed energia a FdR, comunque, sono le persone, quelle che camminano da anni e quelle che, con curiosità ed entusiamo, si aggiungono ogni mese, ogni settimana.

    La piattaforma, che potremmo ribattezzare “ondulata-sostanza” (oppure “originale-contenuto”), consente ad una sessantina di “sognatori-concreti” di confrontarsi, dialogare, a volte discutere animatamente, di ideare e realizzare progetti sempre più interessanti, sempre più sfidanti …

    L’ingrediente “segreto” della nostra Community è una miscela di passione, creatività, professionalità, divertimento, etica, collaborazione, attenzione alle persone, desiderio di mettersi in discussione e altro ancora …

    Complimenti a tutti per il risultato ottenuto e … avanti così!

Lascia un commento