News

Vinca il più cattivo?

1 comment229 visite

 

A chi non è mai capitato di avere a che fare con collaboratori o referenti non esattamente riconducibili alla categoria delle amabili persone?

La vita in azienda certo non sempre è rose e fiori, ma in alcuni casi le nostre convinzioni di natura etica possono essere (spiacevomente?) sovvertite da dati di fatto forse non del tutto incontrovertibili: una indagine che ha destato molto scalpore, condotta da un ricercatore della University of Notre Dame, ha chiaramente individuato una correlazione tra il livello di remunerazione e il livello di “sgradevolezza” (alle volte tradurre termini inglesi può essere arduo!) dei manager. Fino al 18% in più.

Capi dalle discutibili attitudini alla collaborazione pare, per di più, siano facilmente destinatari di riconoscimenti e premi. Certo non tutte le indagini riflettono la realtà per quello che è davvero: da un paese a un altro cultura e valori possono cambiare in maniera sensibile, ma il concetto stesso di azienda sottende ad una forzata condivisione del bene comune dell’impresa: il profitto. Il successo arride chi è capace di trovare strade nuove, talento non da tutti associato alla ricerca della visione comune e condivisa. Del resto i tempi recenti ci portano fulgidi esempi di liberi pensatori diventati celebri (e ricchi!) non in virtù della capacità di trovare il consenso all’interno della propria azienda. Ma senza pensare subito alla mela morsicata (il peccato di voler rompere le regole…) lo studio afferma che l’aggressività usata per esporre le proprie ragioni può essere interpretata come segno di abilità e successo.

Curiosa, infine, la considerazione del fatto che per le donne l’equazione conflitto=successo sia inversa, per cui (sempre secondo l’indagine) alle signore in azienda sarebbe davvero consigliato di incarnare il “gentil” sesso!

Voi cosa ne pensate? Qual è la vostra esperienza? Avete visto vincere (grazie a) atteggiamenti aggressivi? E infine: chi vince in azienda è “ricco” anche fuori?

1 Commento

  1. Telegraficamente sui quesiti finali:
    Altrochè se ho visto scalare aziende con l’aggressività e l’assenza di qualsiasi scrupolo!
    Primeggiare in azienda e’ inversamente proporzionale alla ricchezza, al carisima ed alla personalità nella vita extra aziendale.

Lascia un commento