News

Il MUSTer di FiordiRisorse: lowcost (altissimo livello alla portata di tutti), itinerante (viviamo le aziende DENTRO) ed etico (non raccontiamo stupidaggini ai candidati!)

24 commenti1213 visite

E’ già da un paio di mesi che si parla del MUSTer, il Master di FiordiRisorse destinato a chi ha già una consolidata esperienza professionale o a chi è in procinto di ricoprire ruoli di responsabilità. Oltre 15 testate da Avvenire (pace e bene, fratelli!) a Glamour (si vede che è un master molto fashinoso) a Business People ed Harvard Business Review hanno raccontato il nostro progetto.

Un progetto prima di tutto fuori dagli schemi: 10 moduli manageriali, trasversali a tutte le divisioni aziendali, che permetta alle Persone di approfondire la propria cultura manageriale e conoscere dal vivo come le aziende gestiscono e coordinano le varie attività.

Proprio per questo non vedrete professoroni e vecchi tromboni tanto cari alle Business School raccontarci la rivoluzione industriale degli anni 70, ma ascolteremo DENTRO le proprie aziende i manager di divisione raccontarci il loro punto di vista su argomenti in cui l’azienda che rappresentano è particolarmente esperta, ci porteranno a visitare le linee di produzione e ci racconteranno case histories concrete: COME ABBIAMO FATTO A..

Saranno Indesit, Banca Popolare Emilia Romagna, il Gruppo Loccioni, Elica, Davines, Warrant, VAR Group IBM, Marchesini e Tetrapak ad ospitare i nostri corsi. Aziende “aperte”che credono nel valore delle persone e della conoscenza fuori dagli schemi.

A questi affiancheremo i numeri uno della comunicazione e veri esperti di temi manageriali.

E poi abbiamo puntato su un costo estremamente basso, perchè riteniamo che le nostre aziende abbiano bisogno di fare e assorbire tanta cultura manageriale e in un momento di crisi, questa cultura deve essere alla portata di tutti.

E infine etico.. perchè lucrare sulla pelle delle persone adescandole con promesse di ricollocamento facile è una cosa che proprio non ci piace. Un vero progetto FdR.

Le informazioni su temi, relatori e calendario sono sono scaricabili a questo link

24 Commenti

  1. Ohhh, questo si chiama aver le idee chiare!! Finalmente una proposta concreta, accessibile e basata su valori importanti. Mi piace moltissimo l’idea di vivere il MUSTer all’interno delle aziende in perfetto stile FdR.
    Povere Business School, come faranno a reggere il confronto con questo nuovo modo di fare alta formazione? Con i loro asfittici network di ex-alumni che utilizzano solamente per promuovere questo e quel master? La vedo grigia per loro perchè FdR il network lo sa usare veramente 😉

  2. FiordiRisorse è arrivata al ‘MUSTer Point’, al punto di raccolta di tutto ciò che ha messo in pratica nel corso del tempo: condivisione della conoscenza nei luoghi dove l’eccellenza viene messa in pratica.
    Le aziende che hanno deciso di prestarsi alla contaminazione con il loro esempio, sono quelle con cui FdR ha collaborato negli anni: segno che hanno sposato il percorso che FdR ha fatto nel tempo… Segno che abbiamo fatto centro… con le persone.
    Ci sarò, felice e orgogliosa testimone del primo MUSTer!

  3. Un bel momento, decisamente un bel momento!

    Il mercato cambia (è cambiato e cambia ancora), altrettanto il mondo (non solo quello economico ed industriale); ci vuole qualcosa di nuovo, assolutamente nuovo che coniughi prospettive, professionalità, concretezza ed un paio di punti chiave per FiordiRisorse: dowshifting (nei modi, nei costi non nei contenuti e nei valori!) ed ottimismo (sì, anche in tempo di crisi si può guardare avanti con ottimismo, cercando e selezionando le vere opportunità).

    Insomma, una nuova, grande, imperdibile sfida, per FiordiRisorse, per le Aziende che ci credono e collaborano, per i docenti e testimonial e per i partecipanti.

    Avanti con il #MUSTerFdR !

    Ad maiora,
    Giorgio

  4. Mi sembra un’iniziativa encomiabile, che propone un nuovo modo di fare formazione, vivendo da vicino le realtà di successo del nostro territorio. Spesso si pensa ad organizzare scambi formativi per manager e neo imprenditori con aziende estere di successo per un “learning by doing”…ma abbiamo molto da imparare anche da casi più vicini a noi, come quelli che vedo essere stati selezionati dal MUSTer, che si distinguono per innovazione a 360°, apertura e lungimiranza. Una bella occasione conoscerli e vederli all’opera dentro le loro aziende!

  5. Quando ho sentito parlare per la prima volta del MUSTer ho semplicemente pensato che era una idea folle. L’ho pensato spesso e per molto progetti di FdR del resto…
    E come le altre volte, ora che il MUSTer è una realtà, ho la precisa e profonda convinzione che in esso ci sia pazzia; la pazzia di chi vuole cambiare le cose, che non si limita a disegnare delle Vision, le realizza.

    Una formazione concreta e da non perdere per chi crede nel valore dell’esperienza!

  6. In una fase storica come questa cosa può esserci di meglio che imparare ad uscire dagli schemi? Penso che il punto di forza del MUSTer di Fiordirisorse sia proprio questo, poi come sempre l’importante è metterci del proprio. Se poi si considera che il costo è tutt’altro che proibitivo…..

  7. Si prospetta una bella sfida! Un’iniziativa impegnativa per FdR, ma davvero ben strutturata e ben pensata: un master fuori dai soliti canoni di formazione, che apre le porte di alcune tra le aziende più conosciute del nostro territorio, facendo toccare con mano ai partecipanti cosa avviene nelle realtà aziendali e facendo conoscere i case history più importanti raccontati proprio dai manager di quelle aziende. Dinamico lo è sicuramente: spulciando il programma si vede che sono previste anche altre modalità d’incontro, tra cui alcune lezioni magistrali con relatori davvero conosciuti, su temi assolutamente di attualità. E la cosa più importante forse è che questo Master sarà accessibile davvero a tutti, essendo low-cost e comunque quasi interamente finanziabile. Io penso sia una bella occasione per poter partecipare a un progetto di crescita professionale assolutamente innovativo. Allora complimenti anche da parte mia!

  8. Muoversi muoversi muoversi! Come il famoso topolino che si salva dal secchio di latte in cui è caduto perchè a via di muoversi lo trasforma in burro, lo stesso deve fare oggi chi vive in azienda, chi è azienda. Conoscere la direzione giusta, i trucchi per passare al livello successivo e le persone che ti aiutano a crescere e apprendere dalle buone prassi e dalle eccellenze che anche l’Italia (si anche l’Italia!) esprime è quello che si può ottenere frequentando il nostro Muster. Democratico, economico, di altissimo livello qualitativo.
    MUSTer to attend!

  9. Il “MUSTER Fdr” è una risposta di formazione concreta in un momento storico particolare, dove sicuramente le aziende e i professionisti hanno bisogno di un tipo di apporti solidi e spendibili, non fatti di tante parole all’aria (e spesso che richiedono molti $$$$)… Vivere e imparare da dentro le aziende darà alle persone che frequenteranno questo master un estimabile valore aggiunto, spingendo alla scoperta sul campo del come fare impresa in modo efficiente, responsabile ed innovativo.
    Una bella e avvincente sfida per FDR e per chi vuole fare impresa e formazione in modo diverso e davvero “out of the box”!

  10. Un MUSTer che è un dovere (formarsi), ad un costo che è un piacere (low cost), con chi sa per esperienza (le Aziende), attaccato al Territorio (itinerante), proiettato nel futuro (innovativo), senza sosta nel presente (dinamico).

  11. Sarebbe bello che scaturisse alla fine una dispensa dal tutto, un e-book da mettere a disposizione (anche a pagamento, cifra moderata, per una raccolta che serva da sostegno a futuri eventi) dei membri di fdr. Lasciamo una traccia di questo primo grande progetto, che non debba restare senza sequel.

  12. Bella l’idea, bello il nome, bello il Team, bello il prezzo!
    … belle le Aziende, bei docenti e bei testimonial … sicuramente ci saranno belle capocce a partecipare!

    … e per forza Glamour ha scritto del #MUSTerFdR!

    Ad maiora,
    Claudia

  13. Di solito si frequentano i muster per acquisire maggiori competenze e spesso per avere maggiori possibilità di trovare/cambiare lavoro. Si spera in uno stage che possa farci avvicinare alle aziende. Noi partiamo dalla “fine” . Il muster lo facciamo nelle aziende, con le aziende.. approfittiamo delle competenze e conoscenze dei manager, del lavoro quotidiano per condividere buone prassi, per fare rete, per imparare sul campo e diventare competitivi. Il primo esempio in Italia di “rete”, di aziende che si aprono e regalano un pò del loro sapere per crescere loro stesse. Se non è innovazione questa …

Lascia un commento