In evidenzaMUSTerNews

Una Piazza per il MUSTer

171 visite

La penultima tappa del MUSTer di quest’anno ha trovato ospitalità in un luogo di vera ispirazione.

Dopo un anno di “tour” in azienda, a contatto con Amministratori Delegati e i loro collaboratori, manager d’impresa che ci hanno letteralmente accompagnato in profondità nei progetti, spiegandoci nel dettaglio come questi nascono, evolvono ma spesso anche si fermano e devono ripartire con altre condizioni, questo mese abbiamo cambiato scenario.

A Torino abbiamo conosciuto Piazza dei Mestieri e ce ne siamo innamorati.

La Piazza dei Mestieri si ispira dichiaratamente a ricreare il clima delle piazze di una volta, dove persone, arti e mestieri si incontravano e, con un processo di osmosi culturale, si trasferivano vicendevolmente conoscenze e abilità.

In pratica, in uno stabile di 7000 mq completamente recuperato grazie alla partecipazione di Fondazioni e istituzioni cittadine, in questa vera e propria piazza sono state ricreate le condizioni per le quali ragazzi in difficoltà possono essere avviati ad un mestiere vero e proprio attraverso un percorso di studi “regolare”, ma con una specializzazione pratica in alcuni settori: alimentare, moda, ristorazione, artistico.

L’obiettivo finale è quindi quello di creare un punto di aggregazione dei giovani in cui sia evidente un contenuto educativo e dove si possa sperimentare un approccio positivo alla realtà, dall’apprendimento al lavoro, dal modo di usare il proprio tempo libero alla valorizzazione dei propri talenti anche attraverso l’introduzione all’arte, alla musica e al gusto.

Quando sono stato contattato da Mario Antonaci e Marco Santalessa, rispettivamente docente di alcuni corsi il primo e coordinatore del progetto il secondo, sono rimasto colpito non solo dalla concretezza del progetto, ma soprattutto dal senso di gratitudine con cui alcuni dei ragazzi raccontavano la loro esperienza e soprattutto l’orgoglio di essere riusciti in “qualcosa di importante”.

Piazza dei Mestieri mette in contatto i suoi studenti con le aziende di un network importante, dando loro la possibilità non solo di comprendere ma anche di esprimere quanto hanno imparato in un vero e proprio percorso lavorativo che ha portato alcuni di essi a lavorare per strutture importanti o di mettersi in proprio aprendo attività.

In Piazza dei Mestieri si fa la birra nel più grande birrificio cittadino, si cucina e si serve nel ristorante di Piazza dei Mestieri dove i nostri MUSTeristi sono stati ospitati (paganti! qui non giochiamo a fare gli influencer!), si panifica, si realizzano spettacoli e musica, si diventa parrucchieri.

Il MUSTer di FiordiRisorse è orgoglioso di raccontare ai suoi musteristi storie vere di aziende, ma anche le storie di imprenditoria sociale come questa (così come negli anni passati fummo ospitati e raccontammo Emergency e San Patrignano), storie di passione, storie di Persone di domani.

Lascia un commento