Newsletter

Tempo di Natale, tempo di auguri. La Newsletter di FdR.

5 commenti457 visite

augurifdrMi faccio portavoce delle voci e del sentire comune del sottoscritto, di Osvaldo, di tutti membri del Direttivo di FdR.

Un altro anno è passato ma certamente FdR non è passata inosservata come fattore di aggregazione.

Mi basti pensare ad un pomeriggio dell’ottobre 2008 al Job Fair di Firenze dove io ed Osvaldo ci siamo incontrati di persona, spinti ed incuriositi l’uno dall’altro a seguito di uno scambio epistolare di mail sulle tematiche relative allo sviluppo del territorio e delle persone che su di esse insistono.

Come poi non ricordare la sera del 20 novembre 2008 dove uno sparuto gruppo di persone si sono riunite all’interno del Ristorante Rossini a Firenze ed hanno deciso di rendere tangibile, di dare forma concreta alle nostre elucubrazioni mentali creando logo, payoff della community, e una prima stesura di quello che potremmo definire come il manifesto ideologico che sta alla base di FdR ?

Il passaggio al primo evento off-line

di Fdr fu davvero breve e realizzato in tempo record, il 4 dicembre 2008 abbiamo reso noto al pubblico fiorentino l’esistenza di un nuovo movimento di pensiero (consentitemi di definirlo così) che richiamò nella bella cornice del Rossini più di 100 persone, completamente a digiuno di cosa volesse dire partecipare ad un evento Fdr.

Ma non ci bastò, no davvero. Volevamo e potevamo fare ancora di più, e decidemmo quindi di tentare di realizzare due eventi in una settimana, quindi partenza sprint con una formazione non convenzionale affidata all’eclettico Enzo Memoli con il suo Mannaggiament a Pratolino il 23.01.09 e subito dopo il 29.01.09 l’evento Zero2 di presentazione del gruppo in Emilia con un incontro con i manager del territorio, in una regione con una forte connotazione industriale dove si facevano sentire i primi effetti della crisi economica che ancora ci attanaglia.

Ma Fdr non si è limitata unicamente a creare e promuovere eventi che potessero costituire spunti di riflessione, ha voluto offrire anche dei momenti formativi svolti come sempre in maniera non convenzionale, ricordo con piacere: Team coaching in cucina il 30.03.09, Istruzioni per manager (perplessi) del 29.04.09, L’intelligenza emotiva in azienda nel week-end presso SIAF di Volterra del 16.05.09 grazie a Ferruccio Fiordispini, direttore del Centro e affezionato partner di FdR, di nuovo Team coaching (ma in cantina stavolta !) del 03.10.09 per concludere con la Bussola dei Manager, dove, stressando uno dei valori di punta del nostro Network, Collaborazione e non Competizione, 30 recruiters hanno incontrato a Firenze 100 quadri e dirigenti del nostro territorio, in un percorso veloce e gratuito che ha permesso in una giornata di supportare i manager in cerca di orientamento.

Come se non bastasse in questo pullulare di eventi decollano anche le altre due regioni che fanno parte del macro territorio di FdR, ovvero l’Umbria con incontri programmati e con l’evento del primo luglio che ha riunito tanti soci intorno all’argomento del cambiamento, fortemente voluto dalla instancabile Responsabile Regionale FdR Silvia Carloni e le Marche con l’evento del 13.11.09: “Manager a Sangue Freddo” promosso e diretto dalla Responsabile Regionale FdR Marche, Silvia Cingolani.

A corollario del fermento di idee presenti in Fdr vedono finalmente la luce il 13.11.09 le TP ovvero Tavole Pensanti dietro la supervisione di Michele Fabietti ed Andrea Baldas con l’obiettivo dichiarato di trasformare aziende tra loro competitor in aziende che collaborano tra loro per innovare il mercato e le regole del gioco che lo gestiscono. Ed eccosi presentate all’appello: “Personae”, “Pegaso2000” ed “Xcogito” a confrontarsi fra di loro in maniera aperta e concreta, di fronte ad un pubblico di direttori del personale e specialisti hr.

Per ultimo ma non per questo meno importante, la volontà di FdR di portare sempre più in evidenza le potenzialità del nostro macro – territorio perciò, si aprono le danze con gli eventi realizzati in aziende fortemente radicate nel tessuto territoriale quali IKEA e DUCATI in Emilia Romagna dove decidiamo di parlare di Innovazione e Network d’Impresa.

Osvaldo, nelle varie riunioni di Direttivo degli ultimi mesi si è posto la questione se fosse il caso di parlare di Coincidenza o Passione relativamente allo sviluppo di FdR; io ritengo che ambedue le definizioni sono legate a filo doppio a FdR in quanto senza il fattore Coincidenza prima 2 persone, poi 9, poi 120, poi 500, poi 1000, ed infine OLTRE 1700 non si sarebbero mai incontrate, altresì anche il fattore Passione si rivela altrettanto incidente poiché se è vero che un lavoro fatto bene è quello fatto con Passione (con la P maiuscola) allora vuol dire che in FdR di passione ce ne è parecchia dato che ognuno dei membri iscritti partecipa alla vita della community dando suggerimenti, disponibilità di tempo, fornendo contatti, sviluppando il network.

Sono davvero tante le cose da ricordare, quest’anno. Ma è importante che tutti gli associati di FdR sappiano che il Gruppo sta diventando sempre di più una struttura complessa ed attenta alla vita professionale dei suoi soci e del suo territorio. Pertanto, lo scorso weekend il Direttivo e gli Operativi di FdR si sono incontrati in uno splendido agriturismo senese, coordinati da Franco Faoro e Carlo Bisi, Managing Director di S&A Change e CarriereItalia, le due importanti società di coaching e outplacement di FdR, in una due giorni di team coaching per dare maggior forza ed equilibrio al Gruppo, per creare ancora più coesione e organizzazione al nostro progetto. Meno coincidenze e più passione. Dalle 25 persone chiamate a partecipare è scaturita una forza emozionale e motivazionale davvero fuori dal comune e in ogni caso un valore fondamentale: le PERSONE che hanno consentito la realizzazione di tutto ciò, ovvero VOI, saranno sempre AL CENTRO. Ve ne accorgerete con gli eventi e le proposte dei prossimi mesi.

Vi diamo appuntamento sul nuovo sito di FdR che entro fine anno sarà finalmente on line; anche questo frutto della collaborazione di tanti, e insieme agli amici di FdR, vi auguriamo

Buon Natale a tutti voi / noi

Luca Battistini

Presidente Fior di Risorse – Le Persone al Centro

5 Commenti

  1. Dopo il magnifico viaggio nel tempo che ci ha fatto ricordate l’appassionante e travolgente sviluppo di FdR redatto da Luca, voglio condividere con Voi l’orgoglio di essere entrata a far parte del nostro network. Ricordo il Natale 2008, quando presa a bloggare l’argomento “innovazione informatica delle Risorse Umane”, mi sento proporre da un certo “Luca”, collega HR, di visitare la piaffaforma Fior di Risorse.

    Ho inizialmente pensato che fosse un cacciatore di teste travestito da HR (Fior di che cosa ?) ed invece continuando i virtuali scambi di pareri tecnici in tema HR, ho scoperto che stava sbocciando nel territorio un network innovativo e coinvolgente; e poi ….. comprendere la Regione Marche ? Ma che bella cosa.

    E’ così che una sera in conferenza su skype con Osvaldo, Stefano e Diego mi vedo proiettata nel gruppo “Interviste”.

    E’ così che una sera, rientrando da una piacevole cena FdR in quel di Bologna, mi vedo arrivare un messaggio con su scritto “Beh! avevo dimenticato di dirtelo, ma sei stata nominata Regional Manager Marche” (ma staranno mica scherzando ‘sti quà !?)

    E’ così che in una serata di luglio, dopo avere conosciuto Roberto all’aperitivo allo Shenker Institute, abbiamo deciso di progettare assieme il primo convegno, per raccogliere sotto il segno di FdR la nostra Regione.

    Un anno da non dimenticare: ho conosciuto Voi, colleghi e professionisti d’eccellenza, con i quali ho condiviso progetti e passioni.

    Grazie ad Osvaldo e Luca ……….. è stato il più bel Regalo di Natale.

    Un sereno natale e spumeggiante 2010 a tutti,

    Silvia Cingolani
    Regional Manager Marche

  2. Il team coaching del direttivo a Tavarnelle è stato emozionante, non mi sottraggo all’uso di questo termine: tante personalità spiccate, tante persone abituate a decidere, a delegare il giusto, a farsi carico anche delle responsabilità degli altri, hanno avuto l’umiltà di mettersi in discussione, di dare spazio ad altri, la pazienza di ascoltare altri e di arrivare a buone soluzioni; soluzioni di compromesso certo, ma buone soluzioni.

    Fine dell’auto-sviolinata.

    Grazie ancora ad Osvaldo e Luca; grazie alle ragazze ed ai ragazzi del direttivo; grazie ai tanti che partecipano, seguono, hanno curiosità e voglia di fare.

    E buon Natale 2009, felice e grande 2010!
    Buon FdR a tutti!

  3. Grazie alle belle parole del President!

    Scorrendo gli eventi mi sono rivista parte di FDR e, anche se sono entrata solo a fine anno, mi sento accolta in questa avventura: sono stata contagiata dalla frizzante energia che scoppietta nell’aria e mi sono emoziona ad accompagnarvi negli eventi, tra i volti che li animano…

    Ora è il momento del riposo e con grande serenità auguro a tutti un felice Natale e un “buon principio”, come dice mio nonno, che nel principio c’è tutto!

    “Qualunque cosa tu possa fare o sognare di fare, incominciala.
    L’audacia ha in sé genio, potere e magia.
    Incomincia adesso” J. W. Goethe.

  4. Con orgoglio, posso dire di essere una di quelle che era alla cena al Rossini in quel famoso ottobre e con orgoglio posso dire di essere membro di questo gruppo di persone in primis e di professionisti, con una grande P maiuscola.
    Leggendo le parole di Luca mentalmente ho ripercorso tutti i nostri eventi, le persone che ho conosciuto, i loro commenti, la passione di arrivare nonostante spesso ritardi, serate con pioggia devastante, e tanti altri contrattempi, che però non hanno mai impedito a FDR di avere un evento scarso di platea e di pubblico….
    Questo è un grande successo ! Abbiamo osato e siamo sempre stati premiati, perchè abbiamo le persone e abbiamo i contenuti, abbiamo la voglia di migliorarci, di guardarci dall’interno per poter fare ancora meglio all’esterno..
    Dunque auguri di cuore a tutti, a tutte le persone che ho incontrato in questo percorso, di un sereno Natale e di un 2010 pieno di Fior di Soddisfazioni!
    Ila

  5. Sono appena rientrato in attività. Ho voluto rileggere la bella sintesi di Luca di un anno importante, condiviso con amici e amiche di Fior di Risorse.

    Ci sono due termini che mi sono tornati in mente nei giorni di riposo: bellezza e complessità. La community è cresciuta tantissimo, nel fare, nel comporre e intrecciare spunti, richieste, bisogni omogenei, generando cose belle, originali, innovative per un fantastico territorio come l’Italia centrale. Ha saputo offrire una chiave originale nella gestione delle complessità HR che la crisi 2009 nel lavoro ha fatto acuire.

    Penso al 2010 come ad un tempo significativo per generare esperienze di economia “bella”, nei progetti e anche nei valori che la community sta coltivando. Un bel 2010 a tutta la community FdR!

Lascia un commento