Uncategorized

27/2/2009 Campi Bisenzio: Ci vuole talento per gestire un talento

7 commenti1486 visite

“ci vuole talento per gestire un talento”. Questa è la frase che ci è piaciuta di più nello splendido dibattito che si è aperto venerdi sera a Campi Bisenzio (FI) presso il Granducato Boscolo Hotel.

Abbiamo parlato di Talenti: Talenti dopo i 40 anni, come cercare talenti, come individuare talenti, chi definisce i talenti e come si gestisce un talento. I nostri relatori hanno risposto alle domande del pubblico e per una volta le aziende si sono aperte, hanno rivelato i retropensieri che spesso guidano la selezione del personale, hanno sfatato alcuni miti, hanno ammesso che non sempre si cerca “il meglio”, qualche volta si cerca “il medio”.  Si è parlato di mancanza di formazione, certo, ma anche di mancanza di cultura della formazione. Perchè il nostro tessuto imprenditoriale non è pronto ad accogliere la formazione? Costa di più attirare una persona da molto lontano o “costruirsi” la professionalità in casa?

Il pubblico alla serata di FdR
Il pubblico alla serata di FdR

La cosa importante è  che per una volta siamo riusciti a creare un ambiente “protetto” dove le aziende non hanno fatto solo vetrina di sè, ma hanno ammesso i piccoli gap che ci sono alla base delle logiche di fatturato. Ci siamo messi tutti – pubblico e relatori – in discussione e lo spirito di FiordiRisorse è stato colto in pieno: cerchiamo insieme dove sono le esigenze e proviamo a colmarle. Piccole soluzioni da un piccolo Gruppo che di volta in volta prende sempre più corpo. Eravamo più di 100, e guardando le registrazioni della serata vedo un livello qualitativo di professionalità sempre più alto.

Un grazie va a tutti coloro che sono intervenuti per rendere il dibattito interessante, stimolante, educato e costruttivo.

Un grazie va ai relatori: Enrico Bazzali (Piaggio), Sonia Ceccherini (Comune di Firenze), Marcello Gozzi (Confindustria Prato), Cosimo Lai (Targetti),  Giuseppe Mellon (IdeeProgetti), Elisabetta Rocchini (Cavalli) e il Presidente di FdR Luca Battistini.

Un grazie anche allo sponsor, la Scuola di Alta Formazione di Volterra che ospiterà il primo modulo formativo di FiordiRisorse.

Nelle prossime settimane tutti i particolari in cronaca. Al momento possiamo anticipare solo i due argomenti che verranno trattati: Un modulo professionale sull’intelligenza Emotiva nei momenti di stress, seguito da un modulo “di socializzazione” di avvicinamento ai prodotti enogastronomici del Territorio. Perchè si sa, a noi di FdR riesce essere seri solo a metà! Vi consigliamo di iniziare a scaldare i polpastrelli perchè i posti saranno pochissimi e selezionatissimi.

Ed ecco in breve gli intervenuti (quelli che si sono registrati..):

Specialista Risorse Umane Aeroporto di Firenze, Responsabile Produzione Fedi Impianti, Key Account Manager Giunti O.S., Responsabile Risorse Umane Aeroporto di Firenze, Direttore Amministrativo Finanziario Aruba, Plant Manager Isola Group, Responsabile Selezione and Testing Piaggio, Marketing Manager Mp, Owner Ideeprogetti, Amministratore Delegato Nautilus, Direttore Sistemi Extra, Responsabile del Personale MercatoneUno, Responsabile Sviluppo Risorse Umane, Responsabile Contabilità e Finanza Fedi Impianti, Responsabile Marketing Isaq Consulting, Human Resources Manager Coloplast, FreeLance Ricerca e Selezione del Personale, General Manager Testi Spa, Marketing Manager Eurodent, Direttore Organizzazione Comune di Firenze, Specialista Organizzazione e Sviluppo, Human Resources Manager Rotork, Selezione del Personale Phone & Go, Responsabile Commerciale, Responsabile Personale e Organizzazione Centrale del Latte Firenze, Hr & Quality Manager Lungarno Hotels, Manager Villa del Molino, Branch Manager Manpower, Sales & Marketing Manager Coloplast, Manager HrItalia, European Promotional Marketing Leader Eli lilly Italia, Marketing & Comunicazione Ioamofirenze.com, Branch Manager GiGroup, Direttore Generale SIAF, Owner Brain Team Consulting, Senior Sales Consultant Shenker, Branch Manager Firenze Manpower, Owner Platinum Events, Direttore Confindustria Prato, Responsabile Commerciale Pramac Group, Responsabile del Personale Malo, Owner Brain Technology, Hr Corporate Director Targetti, Responsabile Commerciale, Outsourcing Production Planner, Marketing Manager Be2Commerce, Group Product Manager Sammontana, Responsabile CQ & RS, Responsabile del Personale Cavalli, Responsabile Sviluppo Ideeprogetti, Hr Manager Sykes, Amministratore Unico Extra, Direttore Operativo di Gruppo Pramac Group, Owner PeopleManagement, Business Manager Formazione Manpower, Docente e Sviluppatrice HrItalia, Responsabile del Personale Gilbarco, Direzione Brogi e Pittalis, Management Studilegali.it, Partner Praxi, Marketing Innovation Associate Eli Lilly Italia, Direttore Amministrativo Finanziario Coloplast, Direttore Commerciale Materis Paints, Orientamento al Lavoro Unione Commercianti Prato, Formazione e Consulenza doingnetwork, Responsabile Commerciale Estero BetaMotor, Responsabile Commerciale Villa Campestri, Responsabile Amministrazione del Personale, International Marketing Manager Salov, Coach CarriereItalia, Responsabile del Personale Phone & Go, Owner B2commerce, Owner Far&Near Events,… e tutti quelli che non si sono registrati

Ed infine, un grazie di cuore alla bella rappresentanza del gruppo Bolognese e del Gruppo Umbro, a testimonianza che “il Territorio” si sta compattando.

7 Commenti

  1. ammetto che il titolo della serata mi aveva lasciato un po titubante. Avevo timore che si navigasse troppo su un livello poco pragmatico (detto da un ing. poco tecnico è un controsenso), invece ho trovato alcuni degli interventi dei relatori molto stimolanti e interessanti. Quindi grazie per avermi offerto questa occasione.

  2. Innanzitutto un ringraziamento a chi ha lavorato per la riuscita della splendida serata di venerdi; soprattutto Osvaldo e Luca che hanno dato sostanza ad un incontro che rischiava di restare “teorico”.
    Mi pare che il confronto sia riuscito e che dia ottimi risultati; a questo punto sarà utile continuare a parlarci, perchè siamo proprio noi (HR Manager in primis, ma anche consulenti) a dover convincere le imprese toscane a puntare sempre di più sui talenti (che siano giovani o “negli Anta”) per provare a crescere.

  3. Per me è stato il primo incontro di FiordiRisorse al quale ho partecipato ed ho trovato la serata molto interessante. Un grazie sincerso agli organizzatori e ovviamente sarò presente anche ai prossimi eventi!

  4. Buona la prima: non avevo ancora frequentato nessuna delle attività del gruppo ma sono certo che sarò presente alle prossime … quando si dice customer satisfaction!
    In particolare, sono rimasto favorevolmente impressionato dall’onestà intellettuale dei relatori, che è fondamentale per dare verità, e quindi senso, a questi eventi. Non una “vetrina”, quindi, ma un’utile occasione di confronto fra professionisti, un’opportunità per arricchirsi grazie alle esperienze ed ai punti di vista originati da realtà diverse dalla propria.
    Ultima notazione: ambiente piacevole e relazioni facilitate dal clima di apertura che si respirava .. solo un suggerimento: la prossima volta proviamo a lasciare a casa la cravatta, forse passo verso l’informalità può dare un ulteriore spinta .. un pò una logica da “casual friday” no ?

  5. La serata è stata ricchissima di contenuti interessanti.
    Grazie agli organizzatori tutti, per l’ospitalità, e per un evento di grande qualità e spessore!

    Tornando al tema dei talenti, è emersa molto spesso una riflessione cha ha assunto forme e toni diversi, ma che ha tratti comuni.

    Sembra infatti, veramente importante considerare la persona di talento nel contesto in cui lavora.

    Si è parlato della squadra, della necessità di trattenere i talenti, e della necessità di un talento per gestire un talento!

    Il tema della motivazione e del coinvolgimento è affiorato, ma offre ancora tanti spunti interessanti e si riferisce sia ai talenti che ai “normali”.

    Un talento può spegnersi in un contesto infelice; oppure una persona “normale” può lasciare esplodere la sua creatività, e quella del suo gruppo se il contesto è favorevole.

    Ma come creiamo questo contesto? Chi sono i protagonisti? Che ruolo hanno?

    Un tema per un’altra serata o possiamo già scambiare qualche idea?

  6. anche per me era il primo incontro
    sono rimasta piacevolmente impressionata per il livello della discussione e per i relatori
    complimenti, continuate cosi

  7. Complimenti a Osvaldo e Luca per l’interessantissima serata animata da un intelligente dibattito. Penso che i talenti si possano esprimere al loro massimo all’interno di una squadra ben organizzata e gestita. Se solamente un elemento della squadra non fosse gestito bene, la macchina si bloccherebbe, ed il talento non potrebbe emergere.
    Proprio come un orologio meccanico, anche il più piccolo ed insignificante degli ingranaggi è necessario per muovere le lancette, quindi talenti e “normali” devono essere gestiti nell’insieme impresa per poter emergere ed affermarsi nel mercato.
    Grazie e al prossimo evento

Lascia un commento