EventiIn evidenzaNews

Miss Holocaust: un concorso di bellezza che non dimenticherete

726 visite
HAIFA, ISRAEL - OCTOBER 14:  Holocaust survivor Tova Ringer (C) ,93, celebrates after winning the  annual Holocaust Survivor Beauty Pageant on October 14, 2018 in Haifa, Israel. The pageant was started in 2012 for women who survived the Holocaust. (Photo by Amir Levy/Getty Images)

Roberto Gagnor è un fumettista, sceneggiatore per Disney / Panini e regista.

Che fosse regista non lo sapevo, che fosse fumettista/sceneggiatore si, tanto che lo scorso anno lo invitai all’apertura del MUSTer a raccontare un modello di leadership e lui mi portò WallE. Non so se avete presente…

Ma prima di andare avanti, mettete i sottotitoli in italiano se non masticate troppo bene l’Inglese, perché questo video vale la pena di vederlo.

Qualche sera fa Roberto mi scrive :

Conversazione Gagnor

Ok, guardo il video e mi si accappona la pelle. Questo è un progetto in cui FdR non può mancare.

La conferma mi arriva qualche giorno dopo quando David Bevilacqua mi manda una mail:

Conversazione David

Non voglio occupare altro spazio. Ci sono due delle Persone a cui tengo e che stimo profondamente si sono unite in un progetto difficile e di grande impatto sociale stanno impegnando il loro tempo e le loro energie per qualcosa che deve rimanere.

Un progetto difficile

Se avete visto il video, avrete capito da soli la difficoltà di un progetto simile. Stiamo parlando di un tema che rischia di scomparire dai libri e sicuramente non è il solito video fighetto di qualche influencer con le librerie alle spalle che parla di marketing. Non ci sono belle ragazze, surfisti, gattini a fare da contorno.

Stiamo parlando di un documentario, una di quelle cose più invendibili e di peggior appeal che si possa pensare all’alba del 2019. Chi li vede più i documentari?

Peggio mi sento: le protagoniste del documentario sono tutte donne anziane, un pò traballanti.

Per non farsi mancare nulla, Roberto e il suo socio hanno deciso di affrontare il tema dell’Olocausto. Figuriamoci: è sabato, devo andare a fare la spesa, ho i figli da accompagnare a calcetto e ancora da andare a lavare la macchina che stasera si esce con la mia.

Poi non è il momento politico giusto. E’ evidente che nel nostro Paese ci sia un vento avverso nei confronti delle integrazioni, delle diversità, della multiculturalità o della cultura in genere. Questo documentario rischia un fermo immagine definitivo.

Ma di che stiamo parlando?

Stiamo parlando di Miss Holocaust, il documentario che testimonia la forza di alcune donne sopravvissute all’Olocausto e di un concorso di bellezza che restituisca a queste donne non solo la forza della loro testimonianza, la loro presenza nel mondo a ricordarci ciò che è stato attraverso voci, occhi, racconti. Ma soprattutto restituisca loro il tempo perduto che non torna e che queste ragazze non hanno potuto vivere.

Non è diversity anche questa?

FiordiRisorse è a fianco a questo progetto con le sue Persone Maiuscole e vuole portare questo progetto anche alle aziende. Quelle aziende che DICONO di credere nella diversità e nella parità di genere, che stanno raccontando una storia diversa di integrazione e valorizzazione delle donne. Affinchè questa volta si parli di loro attraverso la forza delle donne e la loro capacità di testimoniare.

Organizzeremo due serate, la prima a Milano e la seconda a Bologna per raccogliere fondi ed aiutare Roberto Gagnor e Radek Wegrzyn a divulgare e completare il loro progetto.

Ma anche se non ti sarà possibile partecipare puoi aiutarci, anche con un piccolo contributo attraverso la raccolta avviata su Kickstarter.

Oppure raggiungerci a Milano il 15/11

Bologna, la stiamo preparando.

Lascia un commento