EventiIn evidenzaNewsNobìlita

Nobìlita: ci fermiamo anche noi. Malgrado noi.

1509 visite

Poco più di una settimana fa ho dichiarato che avremmo fatto Nobìlita. Che non ci saremmo fermati, col preciso intento di dare un segnale importante sia di continuità, sia di stimolo ad altri a proseguire con i propri progetti.

E invece abbiamo dovuto tirare il freno.

I nostri speaker sono pronti, gli sponsor – fantastici – hanno confermato il loro interesse ad esserci “ad ogni costo”, i giornalisti non hanno fatto un passo indietro.

I formatori non sto nemmeno a dirlo. Le giornate del 18 e 19 sono quasi al “sold out”. Insomma, non avevamo un solo motivo per fermare questa macchina ormai in corsa.

Poi però arriva un momento in cui le cose non dipendono più dall’ organizzazione. E se arriva un documento dalla Presidenza del Consiglio che blocca tutte le attività, Convegni e eventi inclusi, le porte si chiudono definitivamente.

Ho provato ad impugnarlo: con l’Opificio Golinelli abbiamo misurato quante Persone ci sarebbero state se avessimo rispettato la distanza di un metro fra una sedia e l’altra: settanta! E ci siamo anche detti che settanta Persone sono un pubblico sufficiente per dare un senso a chi sta su un palco e poi avremmo offerto lo streaming a tutti coloro che avrebbero preferito seguire Nobìlita da casa. Saremmo arrivati anche a mille Persone, probabilmente.

Ma le Belle Capocce che con me organizzano il Festival che viene pensato per un anno intero hanno scritto alcune cose, fra cui:

[…[ nobilita x me é aggregazione fisica, é vedere le persone di fdr, è incontrare persone, farsi sorrisi, dirsi le cose e ascoltare molto. Pensare a quella sala con 100 sedie distanti non mi fa pensare di essere VIP ma più VIPere, lasciate a distanza per pericolosità manifesta. Guardare due giorni di evento a distanza senza poter parlarne. Non so Osvaldo, apprezzo l’idea ma mi sembra una forzatura. Se poi ci sono motivi legati ad altri aspetti capisco che spostare eventi é complesso. L’anno scorso la sala piena mi aveva suggestionato; quest’anno la testa delle persone é altrove, che piaccia o no e se saremo tutti a casa con mariti, mogli e figli non so se avremmo voglia di stare davanti ad un pc x ore e ore; il monitor purtroppo é un filtro che alla lunga fa bruciare pure gli occhi. X me nobilita ha un gran senso con quella sala strapiena […]

E alla fine abbiamo convenuto che Andrea ha ragione e deciso di spostare.

Nobìlita si farà:

l’11 e il 12 maggio le due giornate di B2B e Formazione

il 25 e 26 settembre il Festival.

In questo modo, abbiamo riparato anche ad un “errore di gioventù”. Spezzando in due il festival non costringeremo chi decide di partecipare a tutte le tappe, di scegliere dove andare.

E nel frattempo abbiamo qualche mese davanti per renderlo anche più bello, arricchendolo con coloro che non potevano raggiungerci a marzo per via di altri impegni, ma che magari a settembre invece saranno disponibili.

Regalateci il Sold Out.

Lascia un commento